Abbiamo bisogno di più immigrati

La riforma dei decreti di “falsa sicurezza” rappresenta solo un primo, timido passo di una necessaria e netta inversione di tendenza delle politiche anti-migratorie prevalse in Italia e in Europa nell’ultimo decennio. In realtà, nel nostro, come negli altri stati...

Autoritarismo o cambiamento, gli opposti scenari

La maggior parte dei governi e delle istituzioni internazionali continuano ad affrontare i drammatici problemi sanitari, economici e sociali che sono stati ulteriormente aggravati dalla pandemia in atto, come se fossero separabili ed indipendenti dalle contraddizioni...

Il virus come catalizzatore di una coscienza collettiva

Anche i problemi posti dalla pandemia s’incaricano di mostrarci, se ve ne fosse ancora bisogno, che il sistema economico-sociale dominante sulla scena internazionale è tanto prepotente e insofferente di qualsivoglia correzione, quanto incapace di far fronte ai...

Il virus taglia la società e mostra com’è fatta

Se si taglia il tronco di un albero si possono vedere i cerchi concentrici che si sono formati durante la sua vita. Il boscaiolo vi legge i tempi della sua crescita, vi scorge le tracce delle sue malattie, vede i segni delle intemperie che l’anno scosso. Anche nella...

Pandemia e fragilità del sistema economico-sociale dominante

Il fatto che la pandemia del coronavirus in pochi mesi sia diventata un’emergenza minacciosa e difficile da arrestare mette a nudo le contraddizioni di fondo del sistema economico-sociale dominante nel mondo contemporaneo, i suoi squilibri e insostenibilità....

I grandi squilibri del tardo capitalismo

La ristrutturazione tardo capitalista dell’ultimo quarantennio ha portato all’esasperazione la logica meramente utilitaria e contingente, incurante dei costi imposti alla collettività, che ha sempre caratterizzato la storia del capitalismo. Il risultato è un sistema...