Ignazio Masulli

Storico contemporaneista

< Tutte le pubblicazioni

Leggi l’indice del libro in formato PDF

Leggi l’estratto in PDF

Per la ricostruzione di un rapporto armonioso con la natura. Un contributo epistemologico

Ignazio Masulli, in Cambiamento o catastrofe? La specie umana al bivio, a cura di Tiziana Drago ed Enzo Scandurra, Castelvecchi, Roma 2023, pp. 11-16

Lo studio dell’auto-organizzazione dei sistemi complessi in vari ambiti scientifici ha prodotto notevoli risultati anche sul piano epistemologico. Infatti essi consentono di affermare che la conoscenza si organizza in corrispondenza della stessa evoluzione dei processi naturali. Viene così affermata la piena organicità del nesso natura-conoscenza. Ed è su questa base chela Teoria della forma si propone di caratterizzare in senso forte il nesso natura-conoscenza. Nella forma i due termini di natura e conoscenza non stanno semplicemente in un determinato rapporto tra loro: l’organicità di tale rapporto costituisce piuttosto una connessione intima. La correzione della astrazione e alienazione “umanistica” della conoscenza è indispensabile quando l’uomo può intervenire sul suo stesso patrimonio genetico e sugli equilibri naturali complessivi. Correzione resa tanto più necessaria dai gravissimi squilibri provocati dallo sviluppo capitalistico, che ha riprodotto in seno alla società l’alienazione dell’uomo e la sua pretesa di dominio su una natura mercificata, al pari della mercificazione del suo stesso lavoro. Proprio lo sfruttamento sfrenato e irresponsabile delle risorse naturali, ci ha condotti ad un riscaldamento del Pianeta che incombe minaccioso sul futuro della specie. S’impone perciò una svolta radicale che si può ottenere solo con un rovesciamento del paradigma tuttora imperante. E non c’è dubbio che la prospettiva di un futuro diverso presuppone la ricostruzione di un rapporto armonioso tra uomo e natura. È come se fossimo chiamati a compiere un vero e proprio salto. Un salto che non si può compiere se non raggiungendo un nuovo livello della nostra coscienza storica: siamo chiamati a una coscienza storica come specie.